Cibi pericolosi per cani e gatti: il Cenone di Natale

Natale: cibi pericolosi per cani e gatti

Conosciamo davvero i pericoli delle nostre tavole di Natale e i cibi pericolosi per cani e gatti?

Siamo quasi pronti per il Natale, e lo sappiamo che in questo periodo di feste le nostre tavole e le nostre case si riempiono di cibi prelibati. Quello che non dobbiamo dimenticare è che queste meraviglie per il nostro palato sono spesso cibi pericolosi per cani e gatti. Dobbiamo quindi essere coscienti, anche in questo momento dell’anno, degli amici pelosi che condividono con noi la nostra casa e le nostre feste, e delle loro specifiche esigenze e necessità.

Ebbene sì, possiamo ormai dire che è arrivato il Natale e, a partire da questi giorni, la nostra casa si riempirà di leccornie e prelibatezze: il cenone della vigilia, il pranzo natalizio, panettone, pandoro e fiumi di alcolici. Attenzione, però, perché quel che si mangia durante le feste potrebbero essere cibi pericolosi per cani e gatti. Certi alimenti sono decisamente tossici per gli amici a quattro zampe e possono portare non solo a fastidiosi effetti collaterali, ma addirittura alla morte.

Vogliamo, quindi, innanzi tutto stilare una lista dei cibi pericolosi per cani e gatti, che sono sempre presenti nelle nostre case, ma che a Natale abbondano:

Natale: cibi pericolosi per cani e gatti
Natale: cibi pericolosi per cani e gatti
  • Aglio e cipolla: presenti largamente nei condimenti della cucina italiana natalizia, sono tossici sia per i cani e per i gatti, anche se solitamente sono meglio sopportati dai cani piuttosto che dai gatti. Generalmente provocano alterazioni del sangue, con la diminuzione dei globuli rossi;
  • Ossa: durante il cenone, può venir la tentazione di consegnare agli animali domestici un ossicino che avanzi dai nostri piatti, pensando di festeggiare, in questo modo, con i nostri piccoli amici. Ma le ossa sono davvero cibi pericolosi per cani e gatti! Sebbene i rischi per i cani siano minori rispetto ai gatti, entrambe le specie possono ferirsi il palato, rompersi un dente, o ferirsi l’intero apparato digerente, tanto che spesso può rendersi necessario addirittura un intervento chirurgico;
  • Cioccolato: il cioccolato non solo abbonderà sulle tavole di Natale, ma sarà anche appeso all’albero per decorarlo, presente nei calendari dell’avvento per i bambini, sparso in ogni angolo della casa pronto per essere offerto ai nostri ospiti! La cioccolata fa sicuramente parte dei cibi pericolosi per cani e gatti, poiché contiene la teobromina, una sostanza lontana parente della caffeina, particolarmente pericolosa per i cani. Queste sostanze sono deleterie per il suo sistema cardiocircolatorio e per il fegato. Sintomi come vomito e diarrea sono i primi segni di una eventuale intossicazione. La cioccolata è quindi da evitare categoricamente, e di conseguenza, i torroni e panettoni con questa guarnizione, non dovranno neppure essere assaggiati dai nostri amici cani e gatti.
  • Caffè e The: per le stesse ragioni citate per la teobromina contenute nel cioccolato, il Caffè ed il The sono potenzialmente pericolosi. Attenzione quindi a non rendere accessibili le bevande o i residui della loro preparazione.
  • Frutta secca: Un altro dei cibi pericolosi per cani e gatti e quindi da non dare assolutamente è la frutta secca (come le noci, le mandorle e le nocciole) che contiene una tossina che può provocare problemi muscolari nel cane, come tremori, debilitazione e innalzamento della pressione.
  • Arachidi: una prelibatezza tipica del Natale, le arachidi possono provocare serie reazioni allergiche non solo agli umani, ma anche a cani e gatti;
  • L’uvetta è uno di quegli alimenti che può sembrare innocuo essendo una frutta, ma che rientra a pieno titolo nell’elenco dei cibi pericolosi per cani e gatti, poiché contiene un agente tossico che può far insorgere disturbi di rigetto, creando disfunzioni renali, letargia e depressione. Bastano solo 10 acinini di questa frutta per intossicare il vostro amico.
  • Panettone: sebbene la sfoglia non sia tossica né per i cani né per i gatti, il panettone contiene uva, uvette e canditi. Queste leccornie sono altamente sconsigliate per gli animali domestici: sebbene i motivi non siano mai stati compresi appieno, danneggiano la funzionalità dei reni con effetti anche letali;
  • Pandoro: meno pericoloso il pandoro, ma è comunque sconsigliato perché, oltre a un altissimo contenuto di zuccheri, potrebbe presentare guarnizioni o ripieni di cioccolato;
  • Lardo: altro ingrediente molto diffuso in periodo di feste, pare sia connesso all’aumento delle pancreatiti nel gatto;
  • Creme e prodotti caseari: sebbene non direttamente tossici, i prodotti del latte possono causare diarrea a entrambe le specie, soprattutto se lavorati come le creme al formaggio o assunti in grande quantità;
  • Alcolici: gli alcolici sono sempre dannosi e letali per i cuccioli di casa, quindi non vanno somministrati mai per nessuna ragione, nemmeno durante le feste.

    Natale: cibi pericolosi per cani e gatti
    Natale: cibi pericolosi per cani e gatti

Quello sopra riportato è un elenco di veri e propri cibi pericolosi per cani e gatti, ma in generale i nostri cibi sono troppo conditi e speziati, e non idonei all’appartato digerente dei nostri amici pelosi. La loro assunzione è quindi fortemente sconsigliata perché anche se non sono propriamente pericolosi, con la loro assunzione è comunque probabile passare il Natale a ripulire dal vomito e dalla diarrea divano e tappeti!

Natale: cibi pericolosi per cani e gatti
Natale: cibi pericolosi per cani e gatti

Non dimentichiamoci dell’immondizia! Noi potremmo non dare niente ai nostri amici animali, ma loro potrebbero servirsi da soli dal bidone dei rifiuti, facendo scorpacciate di potenziali cibi pericolosi per cani e gatti. Nel bidone dell’immondizia potrebbero trovare non solo cibi pericolosi per cani e gatti ma anche carta, stagnola o spago usati in cucina intorno ai piatti di carne ne assorbono il sapore e possono venire ingoiati avidamente, con conseguenze deleterie che possono arrivare al tavolo chirurgico. Particolare attenzione, quindi, anche a ciò che buttate nell’immondizia, e a rendere inaccessibile il bidone a cani, gatti e altri piccoli amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *